SGM Energy, la forza di un Gruppo giovane e dinamico

0
1388

Professionalità, esperienza e conoscenza internazionale del mercato i tratti distintivi della società

 Strategicamente situata in un punto nevralgico per lo sviluppo dell’area Mediterranea, nella zona industriale di Morcone (BN), punto di collegamento tra il versante Tirrenico e quello Adriatico della penisola italiana, la SGM Energy Srl ha affermato la propria leadership nella commercializzazione all’ingrosso di lubrificanti per l’industria, autotrazione e agricoltura, fungendo anche da broker tra società Europee ed operatori di settore del territorio nazionale. Fondata nel giugno 2011, nel corso degli anni questa realtà giovane e dinamica ha però mutato il proprio core business: dal 2014 ha iniziato, infatti, ad offrire servizi logistici e di deposito ad altri player di settore e ha puntato alla creazione di una nuova filiera commerciale costituita da punti vendita diretti ed in franchising. Ad illustrarci in dettaglio la mission societaria, è il dott. Vincenzo Mignano, fondatore del Gruppo.

Dott. Mignano, la società da lei diretta quali servizi offre alla clientela?

SGM Energy Srl si pone a servizio delle aziende che operano nel settore dei lubrificanti, che non possiedono una struttura autorizzata, che per comodità preferiscono usufruire di un servizio in outsourcing “chiavi in mano” e che mirano ad avvalersi della preziosa collaborazione di un partner serio ed affidabile; un partner che ha consolidato la propria posizione nel mercato di riferimento forte di un Know how prestigioso e di una lunga esperienza in un settore altamente esclusivo. Essendo, infatti, regolamentato da una normativa molto rigida, ad oggi solo pochi operatori riescono ad ottenere le licenze e le autorizzazioni necessarie per operare nel pieno rispetto della legislazione vigente. Alla luce di ciò, SGM Energy Srl si pone come fornitore di servizi, offrendo alle aziende che lo richiedono un servizio completo per quanto concerne la logistica, lo stoccaggio e gli adempimenti normativi e ponendosi come garante nei rapporti internazionali con i suoi partner.

Qual è la mission societaria?

Con l’obiettivo di allargare i propri orizzonti, puntando ad una internazionalizzazione della vision aziendale, nel breve termine la società si pone i seguenti obiettivi strategici:

  • creare e brevettare un software che riesca ad unificare la gestione dei processi di attività, nello specifico settore, nel pieno rispetto dei dettami del d.lgs 504/95 (T.U. Accise);
  • trasferire il proprio know-how alle altre aziende del settore;
  • accorciare la filiera commerciale rendendo competitivi partners ed affiliati.

Quali sono i punti di forza della società rispetto alla concorrenza?

L’esperienza consolidata nel settore, un elevato Know-how normativo (d.lgs 504/95 T.U. Accise), la conoscenza internazionale del mercato, gli asset industriali e manageriali, la continua attività di R&S attuata dall’azienda per ricercare nuovi sbocchi e nuove piazze con relativo trasferimento di competenze e conoscenze, l’audacia e la perseveranza di un Gruppo che ha saputo e voluto innovarsi ritenendo il cambiamento la principale chiave di successo, sono le ragioni che hanno consentito ad SGM Energy Srl di fidelizzare i propri clienti, tra i quali spiccano multinazionali dei settori petrolifero, energetico, automotive e trasporti. Oltre alla massimizzazione della customer care, l’azienda punta ad instaurare rapporti commerciali duraturi con nuovi partners, sia sul territorio nazionale che su quello internazionale, forte della sua visione “distruptive” dei confini Europei.

In conclusione, come vede il futuro imprenditoriale del nostro Paese?

Una società in letargo esistenziale, un Paese non più in grado di progettare il futuro, incapace di sviluppare una riserva imprenditoriale che ne rappresenti l’ossatura e che pertanto resta prigioniero dei grandi soggetti economici, politici e sociali che hanno indirizzato la nazione negli anni passati. Per fermare il declino dell’Italia, occorre una stagione di riforme radicali in campo economico, sociale e istituzionale. Ritrovare il sentiero della crescita e della prosperità diffusa è possibile solo se gli imprenditori saranno veramente liberi di lavorare, investire ed innovare, se il Paese tornerà attraente per i talenti e i capitali del mondo, e se la politica abbatterà i troppi privilegi corporativi che garantiscono le posizioni di rendita di pochi a svantaggio dei tanti, soffocando le energie e umiliando le legittime aspettative delle giovani generazioni. Esattamente ciò che non voglio per i miei figli.

 

 

Per maggiori info (amministrazione@sgmoil.com) (www.sgmoil.com)

Articolo pubblicato anche sulla rivista Panorama.

di Roberta Imbimbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here