La difesa dei minori nel diritto penale italiano

0
556

Studio Legale Gorga, l’eccellenza al servizio dei più deboli

Il processo minorile è fondato su un principio fondamentale: assicurare le adeguate garanzie procedurali al minore indagato/imputato, nei cui confronti pende un procedimento penale, che si pente di ciò che ha fatto. Allo stesso tempo, il minore è tutelato al quadrato laddove sia vittima e parte offesa di un reato quale pedofilia, pedo-pornografia e prostituzione. Secondo quanto sancito dall’art. 158 c.p., anche la prescrizione del reato decorre dal conseguimento della maggiore età del minore affinché questi abbia il tempo necessario per acquisire una maggiore responsabilità e capacità. E se in generale, la confessione non costituisce il presupposto essenziale per la concessione della sospensione del procedimento con messa alla prova, a Napoli, dove il Tribunale dei Minori è una realtà di frontiera, è ormai prassi consolidata rinunciare alla pretesa punitiva in cambio della dimostrazione – proprio attraverso la confessione del reo – di aver compreso il disvalore della propria condotta deviante e di impegnarsi, con azioni concrete, a non commettere più in futuro alcun tipo di reato. “In fase di udienza preliminare, i magistrati hanno atteggiamenti paternalistici proprio comprendendo la sfera delicata su cui vanno ad incidere” asserisce senza mezzi termini l’avv. Clelia Gorga, da anni attivamente impegnata nella difesa dei più deboli.

Avv. Gorga, quali sono i punti di forza del suo Studio Legale?

Nella tutela dei minori contano tutti i fattori che devono essere messi in campo per difenderne la sicurezza e la integrità morale. Lo Studio, per questo motivo, è strutturato in maniera specifica affinché un minore, che si approccia a noi, trovi la possibilità di riconoscere un ambiente sicuro, tranquillo e che non generi ansia e tensioni. Proprio per questo, talvolta, si avvale anche della specifica collaborazione di psicologi o psicoterapeuti infantili (qualora la situazione lo richieda) affinché le espressioni del pensiero o le motivazioni di un atto o un gesto siano ricondotte alla più ampia sfera della personalità dei minorenni.

Oltre ad essere un’esperta in materia giuridico-legale, lei è anche molto attiva politicamente.  Su quali temi sta concentrando la sua azione politica?

La difesa dei minori e delle donne vittima di violenza è sicuramente l’ambito sul quale stiamo lavorando sia dal punto di vista professionale che politico. Anche e soprattutto sul tema della prevenzione, con la creazione di centri di ascolto e di sostegno per le vittime di violenza. Insomma, amo considerarmi l’avvocato dei più deboli, che assisto e difendo, con passione e determinazione, da ogni forma di ingiustizia e prevaricazione, non solo giudizialmente ed extra giudizialmente, ma anche da un punto di vista sociale, con assunzione di responsabilità anche personali.

Per maggiori info:

www.cleliagorga.it

c.gorga@libero.it

Roberta Imbimbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here