Coworking, la nuova filosofia del lavoro che contamina competenze e talenti

0
831

PiCoWo, Il coworking che sta totalmente rivoluzionando il mercato del lavoro di Roma

Dal desiderio di dar vita a nuove iniziative imprenditoriali, è nato uno spazio per le startup, i liberi professionisti e per chi, trovandosi in città per brevi periodi, ha bisogno di un posto dove lavorare o incontrare i propri clienti. Oggigiorno la Sharing Economy trascina molte realtà innovative a voler lavorare in spazi comuni o coworking spaces. “Non crediamo nella competizione ma nella collaborazione, e questo ci rende estremamente competitivi sul mercato”, asserisce Massimiliano Forcella che, insieme a Marco Zamponi, ha fondato PiCoWo, uno dei migliori coworking di Roma.

Dott. Forcella, quali sono i punti di forza di PiCoWo?

PiCoWo, oltre ad essere situato in una zona ben servita da tutti i mezzi pubblici, è un ambiente di lavoro giovane e dinamico, pensato per creare sinergie, poiché permette alle persone di stringere nuove amicizie e collaborare con altri professionisti. Ogni progetto da PiCoWo inizia con: “E tu come lo faresti?” E così molti clienti che si sono conosciuti nel Coworking oggi lavorano insieme.

Tra i vostri clienti si annovera anche Whazzo, una start-up, di cui siete diventati soci, che ha ideato un’innovativa app. Quale?

Whazzo è una startup che ha sviluppato un’app gratuita per Android e iOS, grazie a cui l’utente può consultare gli eventi di Roma e Milano all’interno di un database esaustivo (cinema, concerti, sport, teatro, mostre, musei, nightlife e molto altro). Un’unica app ti suggerisce cosa fare e come arrivarci: in metro, con il Car Sharing o con un servizio bus dedicato. Il suo claim è molto chiaro: “Non sai Che Whazzo fare? Scarica l’app ed Esci con Whazzo!”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here