Chirurgia refrattiva e tecniche laser: una risposta efficace anche per la cataratta

0
340

Il Dott. Luca Mosca, chirurgo all’avanguardia nel trattamento laser dei disturbi visivi, spiega i traguardi raggiunti in questo campo

La cataratta è il naturale processo di invecchiamento del cristallino, la lente interna all’occhio, che nel corso degli anni perde progressivamente trasparenza, causando un sensibile e graduale peggioramento della vista. La diagnosi precoce riveste un ruolo di primaria importanza, consentendo di evitare che la progressione della patologia renda più complicato e pericoloso l’intervento chirurgico. “L’evoluzione della cataratta è un processo continuo ed inarrestabile. Solo uno specialista, mediante un esame oculistico completo, può diagnosticare il grado di opacizzazione del cristallino” asserisce Luca Mosca, medico chirurgo oculista di Roma, che da anni si occupa di chirurgia refrattiva.

Dott. Mosca, come viene trattata la cataratta?

L’unico trattamento valido e risolutivo è l’intervento chirurgico, durante il quale viene sostituita la lente opaca con una lente artificiale trasparente. Si tratta di una procedura condotta mediante l’ausilio di uno strumento ad ultrasuoni o del laser a femtosecondi, ed effettuata in anestesia topica, cioè utilizzando solo un collirio.

Quali traguardi ha raggiunto la chirurgia della cataratta?

Questa chirurgia è oggi assolutamente indolore, scarsamente invasiva e con tempi di recupero molto rapidi. Grazie alle moderne strumentazioni laser sempre più all’avanguardia, e all’ampia scelta di lenti premium toriche e multifocali, è inoltre possibile correggere contemporaneamente sia l’opacità sia i possibili difetti di refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia), raggiungendo risultati davvero straordinari.

Per maggiori info:

www.lucamosca.it

tel. 3398784375

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here