Le faccette dentali

0
241

Grazie alle ultime innovazioni tecnologiche in ambito odontoiatrico, è possibile ottenere un sorriso perfetto anche senza operazioni invasive…

 

Le faccette dentali sono particolari protesi in ceramica, porcellana o disilicato applicate direttamente sulla superficie esterna del singolo dente per correggere eventuali difetti di forma, colore o posizione dei denti. “Con questo intervento di medicina estetica odontoiatrica è possibile correggere in modo mini-invasivo una serie di imperfezioni senza ricorrere a veri e propri impianti dentali” asseriscono con forza il Dott. Luigi Vittozzi e il dott. Giovanni Cacciola, pionieri dell’Odontoiatria Estetica in Italia.

Cosa sono le faccette estetiche e a cosa servono?

Sono delle sottilissime lamelle in ceramica o porcellana che vengono cementate in modo permanente sul dente, preventivamente preparato, per correggere piccole imperfezioni sia di tipo strutturale che funzionale offrendo al paziente che si sottopone al trattamento la possibilità di ottenere una bocca perfetta e senza difetti.  Il risultato è infatti straordinariamente sorprendente e durevole nel tempo (fino a 10 anni), purché l’intervento sia eseguito da un professionista esperto e siano utilizzati materiali di alta qualità.

Nello specifico, quali sono i principali vantaggi che offrono le faccette estetiche?

Oltre ad un sensibile miglioramento dell’aspetto estetico della dentatura, le faccette assicurano notevoli benefici di carattere psicologico, aumentando l’autostima di un paziente più sicuro del proprio aspetto estetico. L’applicazione delle faccette garantisce infatti denti più bianchi e lucidi e la totale copertura di macchie e discromie permanenti: la resa estetica di questo trattamento è quindi notevole anche se il filo conduttore rimane sempre e comunque la salute del dente.

Quando è necessario utilizzare tali faccette?

In presenza di diastema, resistenza dello smalto alle normali tecniche di sbiancamento, denti macchiati, storti, scheggiati o usurati. In quest’ultimo caso, l’utilizzo di protesi consentirà una migliore masticazione garantendo quindi dei benefici che esulano dal mero fattore estetico.

È un intervento invasivo e doloroso?

Assolutamente no! Grazie allo sviluppo scientifico e al perfezionamento delle tecniche interventistiche (no- prep), oggi sempre più a dimensione di paziente, è oggi possibile applicare tale faccette senza limare in alcun modo i denti ma solo condizionandone le superfici con appositi adesivi.  In linea con la cosiddetta “Minimal Intervention Dentistry” (odontoiatria minimamente invasiva), tale approccio è estremamente conservativo, poiché non interferisce in alcun modo con la struttura e la resistenza dei denti. I vantaggi per il paziente sono quindi enormi, dal momento che può ritrovare un sorriso sano e perfetto senza dolore.

di Roberta Imbimbo

Per maggiori info

www.studiodentisticovitozzi.it

luigivittozzi@libero.it

wwwstudiodentisticocacciola.it

dentos@libero.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here