Le ultimissime frontiere della blefaroplastica

0
309

L’autorevole intervento del Prof. Mario Fiorese

La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica che viene eseguito allo scopo di ridurre o eliminare gli eccessi cutanei delle palpebre superiori e/o inferiori o per asportare il grasso presente sotto gli occhi, causa primaria delle classiche ed inestetiche borse adipose. “I nostri occhi, il nostro sguardo, costituiscono sicuramente uno degli aspetti estetici più strettamente correlati alla nostra vita di relazione. Per una serie di fattori, tuttavia, la pelle può perdere elasticità diventando rugosa e grinzosa, rendendo così le palpebre inevitabilmente cadenti (ptosi palpebrale) e lo sguardo spento ed appesantito. In questi casi, l’unico modo per poter migliorare l’aspetto degli occhi è asportare la pelle in eccesso” asserisce con enfasi il Prof. Mario Fiorese, noto Chirurgo Plastico ed Estetico, docente presso l’Università degli Studi La Sapienza di Roma. Con oltre 1000 interventi eseguiti, il Prof. Fiorese mette al servizio dei propri pazienti un bagaglio di esperienza davvero significativo, che si spinge fino alla conoscenza delle più moderne tecniche interventistiche delle palpebre. “Grazie al progresso tecnologico e alla ricerca scientifica negli ultimi anni s’è registrato un grande sviluppo di metodiche chirurgiche sempre più mini-invasive, che permettono al chirurgo di poter trattare in modo meno traumatico la specifica patologia del paziente”.

Prof. Fiorese, quali sono le finalità di un intervento di blefaroplastica?

Lo scopo è quello di migliorare l’aspetto estetico e la funzionalità delle palpebre, rimuovendo o rimodellando in maniera personalizzata la cute, il tessuto muscolare e il tessuto adiposo in eccesso. L’intervento – realizzato soprattutto in caso di palpebre gonfie, cadenti o borse sotto gli occhi – può essere eseguito sulle sole palpebre superiori (si parla di blefaroplastica superiore), sulle sole palpebre inferiori (blefaroplastica inferiore) o su entrambe (blefaroplastica completa). La scelta chirurgica terrà ovviamente conto dell’individualità di ciascun paziente, rispettando la naturalezza e l’armonia del volto.

Quali vantaggi offrono al paziente le moderne metodiche interventistiche?

L’operazione, che normalmente avviene in anestesia locale, è piuttosto semplice e il paziente può tornare tranquillamente a casa in giornata. La blefaroplastica non lascia cicatrici visibili o esiti cicatriziali (perché le incisioni rispettano le pieghe naturali del volto), e i risultati estetici sono davvero straordinari e naturali: essa infatti restituisce uno sguardo vivace ed espressivo, un viso ringiovanito e fresco senza alterarne le peculiarità e le proporzioni.

di Roberta Imbimbo

Per maggiori info: www.mariofiorese.com

tel. 06-89571702)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here