La Chirurgia dell’anima

0
492

Piccoli miglioramenti estetici possono trasformarsi in grandi cambiamenti interiori che restituiscono alle persone una nuova gioia di vivere

La chirurgia plastica trova sempre più motivazioni psicologiche palesi od inconsce: il più delle volte, il risultato estetico non è il fine ultimo, bensì il mezzo per garantire il massimo benessere psico-fisico a quelle persone desiderose di correggere alcuni difetti estetici più o meno evidenti, causa di complessi psicologici e problemi di autostima. Poiché tale chirurgia induce cambiamenti spesso permanenti e talvolta importanti, è di estrema importanza che gli interventi di carattere correttivo – volti al ripristino dell’armonia delle forme – e ricostruttivo – tesi a ripristinare una condizione di integrità fisica preesistente e gravemente danneggiata da eventi di diversa natura – siano eseguiti da uno specialista del settore. Un Chirurgo Plastico qualificato, serio ed affidabile che ponga la salute e la sicurezza del paziente al centro di ogni sua azione, che si avvalli della collaborazione di un’equipe medica competente all’interno di strutture specializzate e che soprattutto utilizzi materiali di elevata qualità.  “Oggigiorno molti chirurghi improvvisati ed incompetenti promettono miracoli approfittando della fragilità emotiva di chi, a causa di un difetto estetico, si vede imperfetto” asserisce con enfasi il dott. Alfredo Fonzone Caccese, noto Chirurgo Plastico di Napoli, specializzato in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva ed in Medicina e Chirurgia Estetica.

Dott. Fonzone, chi è abilitato oggi ad eseguire gli interventi di Chirurgia Estetica?

In Italia la Chirurgia Estetica può essere praticata da tutti i Medici Chirurghi. Ciò che qualifica un chirurgo plastico è la specializzazione in chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva; titolo riservato esclusivamente a quei medici che hanno frequentato a tempo pieno una scuola di formazione presso un reparto di chirurgia plastica e che al termine dei cinque anni hanno superato il relativo esame. Purtroppo oggi qualunque figura proveniente da qualsiasi specialità o senza specialità alcuna si qualifica come chirurgo plastico millantando un titolo non conseguito secondo le linee guida ufficiali. Il paradosso che osserviamo è che molti non specialisti si qualificano chirurghi plastici estetici o chirurghi estetici, provocando grande confusione nei pazienti. Tale fenomeno provoca danni di immagine nonché di risultati.

Quanto è importante la scelta di uno specialista in un intervento che ha importanti ricadute sulla sfera psicologica di una persona?

Moltissimo. Alla base di un risultato ottimale vi deve essere, infatti, l’approccio scrupoloso e qualificato di un professionista esperto con una buona casistica e con tanti anni di formazione e aggiornamento alle spalle. In sala operatoria, davanti ad una qualsiasi emergenza, il Chirurgo Plastico ha, rispetto ad un semplice laureato in Medicina, una conoscenza più approfondita per poter intervenire con fermezza e competenza.

di Roberta Imbimbo

Per maggiori info: www.alfredofonzone.net 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here