Le ultimissime frontiere miniinvasive dell’Otorinolaringoiatria

0
121

Il Prof. Lino di Rienzo Businco illustra le metodiche al’avanguardia volte al ripristino del Benessere Respiratorio. 

Le malattie che ostacolano il flusso respiratorio (turbinati, sinusiti, adenoidi, tonsille, difficoltosa compensazione in treno o aereo, russamento) possono essere fortemente invalidanti e, se trascurate o non adeguatamente trattate, avere conseguenze molto rilevanti per la ridotta ossigenazione (come ictus, infarto ed ipertensione). Ne deriva che, anche in questo campo, la prevenzione gioca un ruolo chiave: “la diagnosi precoce consente, infatti, di individuare terapie tempestive e protocolli appropriati, in grado di prevenire l’invalidità” asserisce il Prof. Lino Di Rienzo Businco, Direttore del Reparto di Chirurgia Miniinvasiva Otorinolaringoiatrica all’ Ospedale S.Carlo di Nancy di Roma e Presidente di Sidero Onlus, Società Italiana per la Diffusione dell’Endoscopia e della Ridottinvasività Operatoria.

Prof. Di Rienzo, come vengono trattati oggi i disturbi respiratori?

Negli ultimi anni le tecnologie micro-invasive endoscopiche di soft surgery hanno permesso di raggiungere soluzioni definitive e in piena sicurezza, riducendo al minimo il dolore post-operatorio e consentendo ai pazienti operati una rapida ripresa delle attività quotidiane con veloci trattamenti di day-hospital senza tagli, tamponi e sanguinamenti.

Qualche esempio?

I Palloncini Balloon, gonfiati per pochi secondi nei tratti ostruiti, ripristinano i flussi respiratori e il drenaggio di seni paranasali e tube in chi soffre di riniti, sinusiti e otiti catarrali. Con moderne radiofrequenze di 3° generazione è possibile risolvere l’ingrossamento dei turbinati vaporizzando solo i tessuti patologici senza danneggiare la loro preziosa funzione. Le stesse tecniche si possono applicare con successo a russamento ed apnee notturne.

di Roberta Imbimbo

Per maggiori info:

www.businco.net

www.sidero.it

ldirienzo@businco.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here