Le ultimissime frontiere miniinvasive dell’Otorinolaringoiatria

0
21

Il Prof. Lino di Rienzo Businco illustra le metodiche al’avanguardia volte al ripristino del Benessere Respiratorio. 

Le malattie che ostacolano il flusso respiratorio (turbinati, sinusiti, adenoidi, tonsille, difficoltosa compensazione in treno o aereo, russamento) possono essere fortemente invalidanti e, se trascurate o non adeguatamente trattate, avere conseguenze molto rilevanti per la ridotta ossigenazione (come ictus, infarto ed ipertensione). Ne deriva che, anche in questo campo, la prevenzione gioca un ruolo chiave: “la diagnosi precoce consente, infatti, di individuare terapie tempestive e protocolli appropriati, in grado di prevenire l’invalidità” asserisce il Prof. Lino Di Rienzo Businco, Direttore del Reparto di Chirurgia Miniinvasiva Otorinolaringoiatrica all’ Ospedale S.Carlo di Nancy di Roma e Presidente di Sidero Onlus, Società Italiana per la Diffusione dell’Endoscopia e della Ridottinvasività Operatoria.

Prof. Di Rienzo, come vengono trattati oggi i disturbi respiratori?

Negli ultimi anni le tecnologie micro-invasive endoscopiche di soft surgery hanno permesso di raggiungere soluzioni definitive e in piena sicurezza, riducendo al minimo il dolore post-operatorio e consentendo ai pazienti operati una rapida ripresa delle attività quotidiane con veloci trattamenti di day-hospital senza tagli, tamponi e sanguinamenti.

Qualche esempio?

I Palloncini Balloon, gonfiati per pochi secondi nei tratti ostruiti, ripristinano i flussi respiratori e il drenaggio di seni paranasali e tube in chi soffre di riniti, sinusiti e otiti catarrali. Con moderne radiofrequenze di 3° generazione è possibile risolvere l’ingrossamento dei turbinati vaporizzando solo i tessuti patologici senza danneggiare la loro preziosa funzione. Le stesse tecniche si possono applicare con successo a russamento ed apnee notturne.

di Roberta Imbimbo

Per maggiori info:

www.businco.net

www.sidero.it

ldirienzo@businco.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here